Chiama ora! Prenota ora

 

Studio Medico San Francesco

 

Medicina antroposoficaLa Medicina Antroposofica deriva dall’Antroposofia, movimento fondato da Rudolf Steiner all’inizio del secolo scorso. Al pari di Omeopatia, Ayurvedica e Agopuntura rientra nelle medicine non convenzionali (MNC) riconosciute dal Ministero della Sanità. Si occupa di cercare nei sintomi e nella biografia del paziente i segni dello squilibrio che porta alla malattia. In questo modo non solo si propone di curare le patologie ma anche di prevenirle.

Diversamente dall’Omeopatia che sottolinea qual è il meccanismo patologico in atto, la Medicina Antroposofica suggerisce all’organismo il principio “sano” a cui fare riferimento.

Che cosa cura? 

Più che chiedersi cosa cura bisognerebbe chiedersi chi cura: l’essere umano.

Le patologie di cui si occupa la Medicina Antroposofica vanno dalle cure dei neonati e delle donne in gravidanza fino all’adulto per la cura di svariate malattie, da quelle croniche a quelle più acute fino all’assistenza del fine vita.

Per le patologie più gravi che necessitano delle imprescindibili cure allopatiche, la Medicina Antroposofica affianca le terapie convenzionali con rimedi che aiutano l’organismo stimolandone le forze di guarigione e contrastando gli effetti collaterali che a volte accompagnano i trattamenti più aggressivi.

Farmaci utilizzati 

I rimedi utilizzati derivano dal regno animale, dai vegetali e dai minerali, dinamizzati in modo simile all’omeopatia, o ponderali come i fitoterapici.

Sono assunti per bocca, come iniezioni o come unguenti locali.

Vengono usati anche rimedi tipici antroposofici che non hanno rapporto con altri sistemi di cura.

Spesso vengono prescritte anche terapie più individuali, biografiche.

Il rischio e i tumori

Da quasi un secolo la Medicina Antroposofica propone un particolare farmaco a base di vischio (viscum album) per la cura dei tumori. Tale pianta oltre ad avere una documentata azione contro le cellule malate, è capace di stimolare il sistema immunitario del paziente. In questo modo contrasta molti effetti collaterali della malattia e di eventuali terapie necessarie.

Le fiale di vischio prescritte vengono in genere iniettate sottocute dal paziente secondo le indicazioni del medico.

Oltre alla malattia tumorale in sé, l’attenzione della Medicina Antroposofica si concentra sui sintomi presenti e viene stabilita la terapia per gestirli.

 Dr. Forcellini Sigfrido
Medico Chirurgo
Medicina Antroposofica
Agopuntura
0
0
0
s2sdefault