Chiama ora! Prenota ora

 

Studio Medico San Francesco

La salute della bocca

La bocca e i denti rappresentano il primo tratto dell’apparato digerente.

I denti, in particolare, assolvono essenzialmente alla funzione di TRITURAZIONE DEI CIBI,ovvero la MASTICAZIONE.

Oltre alla masticazione, i denti hanno una funzione FONETICA, ovvero di pronuncia delle parole,e una funzione ESTETICA: è dimostrato infatti che il sorriso è una delle prime cose che vengono notate in un viso.

LE PATOLOGIE DENTARIE: QUALI SONO, COSA COMPORTANO E COME SI CURANO?

Il cavo orale è soggetto, purtroppo di frequente, a diverse patologie.

Le più frequenti sono la CARIE e la PARODONTOPATIA, che, per diverse vie,portano entrambe allla perdita dei denti.

La carie è una infezione (dovuta a molti tipi di batteri) del tessuto dentario,che porta gradualmente alla sua distruzione. Spesso la carie non dà sintomi se non quando è molto estesa. In questi casi è essenziale agire effettuando una RIMOZIONE DEL TESSUTO CARIATO e successivamente una ricostruzione del dente.

Se la distruzione dei tessuti è ormai molto estesa, sarà necessario DEVITALIZZARE l’elemento e ricostruirlo successivamente,per poi proteggerlo con una CAPSULA.

La parodontite è invece un’infezione (sempre dovuta ai batteri) del TESSUTO DI SUPPORTO del dente, ovvero del cemento, del legamento parodontale, dell’osso.

La parodontite,pur lasciando l’elemento dentario SANO, comporta la perdita dello stesso, a causa di una progressiva MOBILITA'. In sostanza, l’elemento si muove perché subisce una perdita di sostegno tutto intorno. In questi casi si può andare anche incontro ad un ASCESSO PARODONTALE, con gonfiore, dolore, fuoriuscita di pus dal solco dell’elemento dentario. A questo punto spesso l’elemento non è recuperabile.

Per non arrivare ad una eventualità  di questo tipo,è essenziale la PREVENZIONE: essa consiste in SEDUTE DI DETARTRASI periodiche (anche ogni tre,quattro,sei mesi a seconda della necessità) e sedute di LEVIGATURA RADICOLARE, ossia una forma di pulizia più profonda, che si effettua con anestesia locale e che ha lo scopo di eliminare PLACCA E TARTARO anche dalle radici dei denti.

La disciplina che si occupa di queste problematiche è la PARODONTOLOGIA, chirurgica e non.

COSA FARE QUANDO SI PERDONO UNO O PIU’ ELEMENTI DENTARI?

Quando non è stato possibile prevenire o curare una patologia dentaria, l’elemento viene perso, o comunque si rende necessaria la sua estrazione.

Talvolta si pensa che non sia necessario sostituire i denti persi, perché magari sono denti posteriori che “non si vedono nel sorriso”.

In realtà, sostituire i denti persi, e farlo nel più breve tempo possibile, è essenziale.Vediamo perché.

Quando si perde un dente, nella bocca si creano numerosi SPOSTAMENTI DEGLI ALTRI DENTI, che continuano a cercare un contatto fra loro per poter garantire una adeguata masticazione.

Questo significa che i denti adiacenti all’elemento perso si inclineranno, e che quelli dell’arcata opposta  cercheranno un contatto ESTRUDENDO, ovvero “allungandosi” verso il basso o verso l’alto.

Questi spostamenti creano rapidamente uno SLIVELLAMENTO DEL PIANO OCCLUSALE,ovvero una modifica del piano su cui noi mastichiamo, con ovvie conseguenze negative sulla qualità della nostra masticazione.

Una cattiva masticazione, a sua volta, può creare problemi di DIGESTIONE E ASSORBIMENTO dei cibi.

Inoltre,dei contatti “SBAGLIATI” fra i denti possono, in alcuni casi, provocare patologie POSTURALI, con dolori alla schiena o al collo.

In ultimo, è importante ricordare il collegamento fra i contatti dei denti fra loro e il MAL DI TESTA.

Per sostituire i denti mancanti esistono molti metodi diversi:protesi mobile,protesi fissa su denti naturali e protesi fissa su impianti.

La protesi mobile,che può essere totale o parziale (in questo caso avrà dei ganci o degli attacchi), è un dispositivo facilmente rimovibile dal paziente.

La protesi fissa invece non può essere rimossa e utilizza come “appoggi” i denti residui del paziente oppure dei piccoli perni inseriti nell’osso, i cosiddetti IMPIANTI.

Gli impianti sono delle viti in titanio ,CHE NON CREANO ALLERGIE,inserite nell’osso del paziente mediante un piccolo intervento da fare in studio.

A volte gli impianti richiedono un periodo di integrazione nell’osso per poter essere utilizzati,altre volte invece si può effettuare un CARICO IMMEDIATO,ovvero SI MONTANO GIA’ SUBITO I DENTI PROVVISORI.

Chiedetici informazioni per migliorare la FUNZIONALITA’ e l’ESTETICA del vostro sorriso!

DENTISTA PINEROLO

 

VISITA ODONTOIATRICA

0
0
0
s2sdefault