Chiama ora! Prenota ora

 

Studio Medico San Francesco

Neurofeedback

Training di Neurobiofeedback

- ansia

- stress

- attacchi di panico

- depressione

- disturbi dell'attenzione

- potenziamento cognitivo

- disturbi psicosomatici

- fobie

- insonnia

- cefalea muscolo-tensiva

- stati tensivi muscolari

 

Nei bambini e adolescenti il training di neurofeedback è indicato come una delle migliori tecniche nel trattamento di

ADHD

 

- Disturbi dell'attenzione

- Iperattività e disturbi del comportamento

- Disturbi dell'apprendimento

- Paura degli esami

 

Nello sport agonistico ed in ambito manageriale il neurobiofeedback è indicato per:

- migliorare la capacità di focalizzazione dell'attenzione

- potenziare la concentrazione

- aumentare la resilienza allo stress

- potenziare il proprio stato psicofisico e le proprie capacità

 

Il neurofeedback e il biofeedeback sono tecniche non invasive che aiutano il paziente a modulare e regolare il proprio funzionamento cerebrale e la percezione del proprio stato interno attraverso l'uso di programmi computerizzati, gestiti da personale esperto (psicologi psicoterapeuti).

Più nello specifico, mediante il biofeedback viene analizzata la con­dizione bioelettrica di un muscolo o di un gruppo di muscoli, del battito cardiaco e della sua variabilità, la sudorazione delle mani, il ritmo respiratorio, pre­levandone i segnali per trasmetterli al soggetto. Il soggetto avendo l’informazione immediata tramite il segnale di uscita fornito dal­ computer è in grado di modificare il segnale di entrata fino a riportarlo ai valori richiesti. Il biofeedback permette quindi di apprendere e controllare i parametri corporali mediati dal sistema nervoso. Tale apprendi­mento comporta la possibilità di modifica del comportamento muscolare distonico o con funzionalità alterata da stimoli algici, a controllare il ritmo cardiaco, la sudorazione e il ritmo respiratorio.

Con il neurofeedback vengono applicati alcuni elettrodi al cuoio capelluto per registrare l'attività delle onde cerebrali. Il segnale così registrato viene elaborato via computer e vengono estratte informazioni su alcune frequenze chiave delle onde cerebrali. Il computer elabora un programma individualizzato, sulla specifica difficoltà del paziente, per aumentare o diminuire certe frequenze. Il programma si presenta al paziente sotto forma di un videogioco o di un filmato. La persona sta effettivamente giocando al videogioco o guardando il filmato con il suo cervello e può osservare “in diretta” le onde prodotte dal suo cervello e imparare a regolarle, seguendo il feedback dato dallo schermo. Ogni problematica ed ogni paziente vengono trattati con programmi personalizzati.

Specialisti:

Dott.ssa Giraudo Stefania

Dott. Lingua Sandro

Dott.ssa Di Fini Giulia

Prenota ora

PRENOTA ORA

0
0
0
s2sdefault